PASTA MADRE_ PER SAPERE DI PIÙ

Categoria : PASTA MADRE, IMPASTI BASE
Istruzioni
La Pasta Madre a cui avrete dato sicuramente un nome e se non glielo avete ancora dato è giunta ora di farlo….diverrà la Vostra migliore amica in cucina; andrete ad utilizzarla per creare pagnotte,panini, filoni, grissini, piadine, pizze,brioche, pan brioche,panettoni,biscotti ecc…ricordandovi che avendo al suo interno dei batteri indispensabili per la lievitazione dei Vostri impasti andranno alimentati affinché la pm non perda mai la sua efficacia.

I RINFRESCHI:

Se l’utilizzo della pm in cucina vi appassiona il rinfresco diventerà abitudine sarà un po come annaffiare le piante e come non poterle dedicare qualche minuto del Nostro tempo ;););)
La pm di norma va riposta in frigo(tenendola a temperatura ambiente dovrete rinfrescarla ogni 48 ore) e il rinfresco non deve superare la settimana,(io mi prendo cura della mia pm ogni 4-5 giorni) diversamente il composto perderà la sua forza lievitante andando ad assumere anche un cattivo odore.
Imparate ad annusare la pm in modo da riconoscerne la freschezza.

UTILIZZO DELLA PM:

Prima di utilizzare la pm dovrete rinfrescarla per andare a riattivare i batteri che hanno “dormito” in frigo.
Per trovarvi avvantaggiate “l’operazione rinfresco”potrete eseguirla anche la sera precedente al suo utilizzo.

Procedete in questo modo:

•tirate fuori frigo la pm e lasciate che stabilizzi la propria temperatura per almeno 2 ore
•sulla superficie della Pm si sarà creata una piccola crosta; buttatela.
•pesate la pm e andate ad aggiungere al suo stesso peso la farina e metà del peso acqua tiepida possibilmente non calcarea.

es:200gr pasta madre+200gr di farina+100ml d’acqua tiepida

Fate sciogliere in una terrina pulita la pm in acqua tiepida a cui avrete aggiunto un cucchiaino di miele per nutrire i batteri;aggiungete la farina e procedete con l’impasto. Dategli la forma di una palla e incidetene al coltello la superficie.
Ponete l’impasto in un contenitore in vetro(che non sia inferiore alla capienza di 1l per evitare trasbordi di pasta)coprite con il coperchio e lasciate lievitare lontano da correnti d’aria per almeno 3-4 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione il suo volume sarà visibilmente raddoppiato presentandosi con un aspetto pieno di bolle e al tatto molle e appiccicoso,ora il suo peso sarà di circa 500gr .
La pm è pronta per la panificazione!

Ricordate che con 500gr di farina vi serviranno almeno 200gr di pm ma se dovrete produrre 1 kg di pane vi occorreranno 400gr di pm, in questo caso con i restanti 100gr di pm andate a rinfrescare nuovamente per averla in quantità sufficientemente utile per il prossimo utilizzo.

image

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...